Options Trading: Cos’è, Come Funziona e Quali Broker Utilizzare

options trading

L’ options trading un tempo era considerato una pratica riservata ai professionisti finanziari, ma nel corso degli anni è diventato sempre più popolare tra i singoli investitori.

Nel 2020 il numero totale di futures e opzioni scambiati nelle borse di tutto il mondo ha raggiunto un livello record di 46,77 miliardi di contratti nel 2020, in crescita del 35,6% rispetto al 2019. Il trading totale di futures è aumentato del 32,7% a 25,55 miliardi.

Il totale degli scambi di opzioni è aumentato del 39,3% a 21,22 miliardi. Anche l’open interest, che misura il numero di contratti in essere in un determinato momento, ha raggiunto un livello record, raggiungendo 987,3 milioni di contratti a fine anno, in crescita del 9,7% rispetto a dicembre 2019.

Gli investitori nuovi e i principianti hanno il potenziale per trarre vantaggio dalle options trading e possono utilizzare strategie per proteggersi dai rischi e aumentare il potenziale di profitto.

Se consideri il valore temporale, la volatilità e i tassi di interesse, puoi introdurre molta flessibilità nella tua strategia di investimento negoziando le opzioni.

Prima di iniziare, dovrai imparare il gergo. Sapere cos’è un prezzo di esercizio e la differenza tra le opzioni call e put è fondamentale per capire a cosa ti vuoi dedicare. Il trading di opzioni non è adatto a tutti, ma può migliorare il tuo portafoglio. Per sapere se fa per te, diamo un’occhiata a quali sono le opzioni e come puoi usarle per il trading.

Di seguito trovi una tabella nella quale sono stati inseriti i migliori broker per fare options trading del 2021, le loro caratteristiche ed il link al sito ufficiale.

migliori broker options trading

Options trading: classifica delle migliori piattaforme del 2021

Di seguito, invece, trovi una classifica delle migliori piattaforme per fare options trading attualmente disponibili sulla piazza:

  1. DEGIRO
  2. IQ Option
  3. AvaTrade
  4. Plus500
  5. TradeZero

Options trading: come funziona

Un’opzione è essenzialmente un contratto che conferisce a un investitore il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare o vendere un’attività sottostante a un prezzo prestabilito in futuro, anche se il valore dell’attività si sposta oltre tale prezzo entro un determinato periodo di tempo.

L’acquisto e la vendita di opzioni, ovvero l’ options trading, viene effettuato sul mercato delle opzioni, che negozia contratti basati su titoli. I due tipi di trading di opzioni consentono agli investitori di utilizzare le opzioni per una serie di motivi diversi.

Il primo, un’opzione call, che è un contratto che conferisce a un investitore il diritto di acquistare un’azione, un ETF, una merce o altre attività, a un prezzo stabilito per un certo periodo di tempo.

Alcuni investitori acquisteranno call quando prevedono che il valore dell’asset possa aumentare. Allo stesso modo, altri potrebbero vendere call quando si aspettano che il prezzo di un’azione sia piatto.

Il secondo tipo sono le opzioni put, che rappresentano il diritto di vendere un titolo a un prezzo prestabilito – noto come prezzo di esercizio – per un determinato periodo di tempo.

Si potrebbe investire in un’opzione put se si aspettano che il valore di un asset si muova al di sotto del prezzo a cui venderanno. Le opzioni put, quindi, sono ottimi strumenti di protezione, poiché qualora l’attività mantenga il suo valore, il possessore della put non ha alcun obbligo di vendita.

Definizione delle opzioni

Ripetiamo il concetto e approfondiamo la definizione dell’options trading perché serve a inquadrare ancora meglio un argomento complesso ma non difficile da comprendere.

Al livello più elementare, come già detto, un’opzione è un contratto che ti consente di acquistare o vendere un investimento, come un’azione, un fondo negoziato in borsa (ETF) o altre attività. Ogni contratto include un prezzo pre-negoziato e una data di scadenza che specifica per quanto tempo il prezzo è valido. Ci sono alcune parole chiave da capire all’interno di un contratto di opzione, ed ecco cosa devi sapere:

  • Premium : il prezzo al quale è possibile acquistare o vendere un contratto di opzioni
  • Prezzo di esercizio: il prezzo pre-negoziato del titolo se è stato acquistato o venduto in base al contratto di opzione
  • Scadenza: la data e l’ora in cui termina il contratto in cui non hai più la possibilità di acquistare o vendere.

Invece di acquistare direttamente il titolo, il contratto di opzione ti dà l’opportunità di acquistare o vendere azioni o di venderlo a un altro investitore.

option 24 trading

Ma non sei tenuto a fare nulla e potresti far scadere il contratto senza alcun obbligo finanziario aggiuntivo. Di solito, un contratto di opzione è buono per 100 azioni, anche se puoi averne più di uno se vuoi scambiare volumi più elevati. Ad esempio, potresti avere dieci opzioni in atto se stai cercando di acquistare o vendere 1.000 azioni.

Cos’è il trading di opzioni?

Il trading di opzioni è esattamente quello che sembra: operazione di negoziazione di opzioni. Più o meno allo stesso modo in cui scambi azioni e obbligazioni acquistando e vendendo, puoi anche negoziare contratti di opzione. La differenza è che l’acquisto di opzioni non ti dà alcuna proprietà nella società perché non hai acquistato alcuna azione.

Ciò che il tuo contratto ti offre è la possibilità di acquistare le azioni in un secondo momento, il che significa che hai il potenziale per la proprietà secondo i termini.

Quando si tratta di options trading, c’è maggiore flessibilità nel tuo investimento poiché possono includere ETF, materie prime e indici oltre alle azioni e alle obbligazioni che ti aspetteresti.

I prezzi fluttuano e puoi provare a prevedere se il prezzo aumenterà o diminuirà nello stesso modo in cui provi a prevedere i prezzi delle azioni. Quindi, acquisti o vendi le tue opzioni per aumentare i tuoi profitti o ridurre il rischio di perdita.

Le opzioni di trading sono suddivise in due tipi. Che si tratti di un’opzione call o di un’opzione put dipende dal fatto che si desideri acquistare o vendere.

  • Opzione call: se disponi di un’opzione call, hai il diritto di acquistare azioni al prezzo di esercizio prima della data di scadenza. Il possesso di un’opzione call obbliga l’attuale proprietario di tali azioni a vendertele in base al contratto di opzione.
  • Opzione put: avere un’opzione put significa che hai il diritto di vendere azioni al prezzo di esercizio entro la data di scadenza. Se eserciti la tua opzione put, le azioni devono essere vendute e tu raccoglierai il prezzo di esercizio per ciascuna.
  • Opzioni di acquisto e vendita

Paghi un premio quando acquisti o vendi un contratto di opzioni. Il prezzo del premio è una somma di denaro relativamente piccola che ti consente di scegliere di acquistare o vendere un certo numero di azioni a un prezzo fisso (il prezzo di esercizio).

In pratica è simile a come compreresti azioni. Tranne che non stai acquistando o vendendo le azioni ora, ma stai pagando un premio per la possibilità di acquistare o vendere in futuro. A seconda della tua previsione di come cambieranno i valori, puoi acquistare o vendere opzioni call e opzioni put.

Ad esempio, le opzioni call possono essere redditizie se ti aspetti che il valore dell’asset sottostante aumenti. Quindi, potresti presumibilmente acquistare azioni per il prezzo di esercizio, che potrebbe essere notevolmente inferiore al prezzo di mercato.

Ma se pensi che il valore degli asset diminuisca, le opzioni put potrebbero avere più senso. Dal momento che ti dà il diritto di vendere a un prezzo che probabilmente sarà superiore al prezzo di mercato, potresti incassare la differenza.

migliori piattaforme options trading

Opzioni di esercizio

La maggior parte dei trader di opzioni tende a fare soldi acquistando e vendendo, ma hai la possibilità di agire in base ai termini del contratto. Quando lo fai, è noto come esercitare le tue opzioni.

Il trading di opzioni ha molte strategie diverse e puoi esercitare le opzioni come parte del tuo piano di investimento. Sia che tu ti attenga all’acquisto e alla vendita o scegli anche di esercitare le tue opzioni, c’è un’opportunità per la versatilità di aumentare i profitti e ridurre le perdite.

Come vengono determinati i prezzi di esercizio delle options trading?

Quando si acquista un’opzione call, il prezzo di esercizio di un’opzione per un’azione viene determinato in base al prezzo corrente di tale azione.

Quindi, se una quota di un dato titolo è, ad esempio, € 1.748 – se il prezzo di esercizio dell’opzione call è superiore a quel prezzo di azione, è considerato “out of the money“. D’altra parte, se il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo corrente delle azioni del titolo , è considerato “in the money“.

L’opposto è vero per i prezzi di esercizio delle opzioni put (diritto di vendita). I prezzi di esercizio inferiori al prezzo corrente delle azioni sono considerati “out of the money“. Se il prezzo di esercizio al quale il titolare può vendere è superiore al prezzo dell’azione, viene considerato “in the money”.

La chiave qui è ricordare che tutte le opzioni “out of the money“, sia call che put, sono prive di valore alla scadenza. Lo scopo del gioco di trading di opzioni, in generale, è quello di essere in the money.

Acquistare un’opzione che è già “in the money” significa che sarà redditizia con effetto immediato. Il suo premio, tuttavia, sarà un po’ più alto rispetto alla sua redditività.

D’altra parte, l’acquisto di un’opzione che è “at the money” significa che l’opzione è uguale al prezzo corrente dell’azione. Se questo stock dovesse aumentare di prezzo in futuro, il titolare dell’opzione potrà acquistarla al suo vecchio prezzo inferiore come concordato nel contratto di opzione.

Per le opzioni call, i contratti “in the money” saranno quelli dell’asset sottostante con un prezzo superiore al prezzo di esercizio. Le opzioni put saranno “in the money” quando il prezzo di esercizio è inferiore al prezzo corrente dell’asset sottostante.

Perché dovresti utilizzare le opzioni

Sebbene la loro reputazione sia quella di un investimento rischioso che è meglio lasciare agli esperti, le opzioni possono rivelarsi utili anche ai singoli investitori. Avere opzioni come parte del tuo portafoglio di investimenti può introdurre una serie di vantaggi strategici.

Non solo offrono il potenziale per rendimenti più elevati, ma possono anche proteggersi dalle perdite. Le opzioni generalmente richiedono un impegno finanziario inferiore rispetto all’acquisto del bene a titolo definitivo. Questo perché non stai pagando il prezzo pieno per acquistare azioni, ma stai pagando meno per la scelta di acquistare le azioni in un secondo momento.

In questo modo, se il prezzo di mercato scende, perdi solo il premio pagato per acquistare le opzioni invece di perdere molti più soldi se avessi acquistato direttamente le azioni. Ma se il prezzo di mercato sale alle stelle, avrai l’opportunità di acquistare le azioni al prezzo di esercizio più basso. Quando ciò accade, puoi incassare esercitando le tue opzioni o vendendo il tuo contratto a un altro investitore. In ogni caso, puoi trarre profitto dalla transazione.

Come iniziare a fare options trading

Sebbene possa sembrare complicato e possa includere un’ampia varietà di approcci strategici, è relativamente semplice iniziare a fare trading di opzioni. Hai bisogno di un broker e dovresti confrontare le commissioni e i minimi dell’account per sceglierne uno che sia conveniente e che corrisponda al tuo stile di investimento.

Da lì, è il momento di sviluppare la tua strategia di trading di opzioni.

Come la maggior parte degli investimenti, le strategie di trading di opzioni dipendono dai tuoi obiettivi individuali e dalla tua tolleranza al rischio e possono variare da semplici a piuttosto complesse. Ecco tre strategie che un principiante può utilizzare per iniziare.

iq options trading

La chiamata lunga

Quando si detengono opzioni call in attesa che il prezzo aumenti, il valore delle azioni può aumentare oltre il prezzo di esercizio pre-negoziato. Quando ciò accade, il prezzo di esercizio diventa inferiore al prezzo di mercato e puoi guadagnare perché si apprezza a un ritmo più veloce del titolo sottostante.

Long Put

Se prevedi che il tasso scenderà, l’acquisto di opzioni put può limitare la perdita di investimento. In questo caso, le tue opzioni put ti danno il diritto di vendere al prezzo di esercizio che è presumibilmente superiore al prezzo di mercato, il che significa che potresti non perdere tanto denaro.

La short put

L’opposto della put lunga, la put corta è utile se ritieni che il prezzo rimarrà lo stesso o aumenterà durante la scadenza. In questo modo, l’opzione diventa inutile e il venditore put può mantenere l’intero premio.

Queste sono alcune delle strategie più semplici per l’options trading , ma potrebbero valere la pena considerarle se hai appena iniziato. Dopo aver ottenuto un piccolo profitto e aver acquisito dimestichezza con queste strategie di base, puoi introdurre tattiche più complesse. Assicurati solo di comprendere il tuo approccio e non investire più di quanto puoi permetterti di perdere.

Vantaggi del trading di opzioni

Il trading di opzioni combina specificità e flessibilità. I trader devono scegliere un prezzo di esercizio e una data di scadenza specifici, che bloccano il prezzo a cui credono che un asset sia diretto in un determinato periodo di tempo. Tuttavia, hanno anche la flessibilità di vedere come vanno le cose durante quel periodo e, se si sbagliano, non sono obbligati a eseguire effettivamente uno scambio.

Poiché i contratti di opzione hanno una data di scadenza, che può variare da pochi giorni a diversi mesi, le strategie di trading di opzioni attraggono i trader che desiderano limitare la propria esposizione a un determinato asset per un periodo di tempo più breve. I trader di opzioni devono monitorare attivamente il prezzo dell’asset sottostante per determinare se sono in the money (vantaggiose) o desiderano esercitare l’opzione.

Anche il trading di opzioni è interessante come strumento di copertura. Ad esempio, se possiedi azioni di una società, potresti acquistare opzioni put per mitigare potenziali perdite nel caso in cui il prezzo del titolo scenda.

Questo è uno dei motivi per cui le opzioni per ampi benchmark di mercato, come l’S&P 500, sono comunemente utilizzate come copertura per potenziali cali del mercato a breve termine.

Di conseguenza, il trading di opzioni può essere un modo efficiente in termini di costi per effettuare una scommessa speculativa con meno rischi, offrendo al contempo il potenziale per rendimenti elevati e un approccio più strategico agli investimenti.

Options trading: conclusioni

Quando inizi a fare trading di opzioni, stai acquistando il diritto di acquistare o vendere azioni del titolo sottostante. Nell’options trading non hai alcuna proprietà come l’avresti se avessi acquistato le azioni direttamente, ma è utile avere la scelta del contratto di opzione. Come per tutti gli investimenti, esiste un rischio intrinseco nel trading di opzioni.

Per realizzare un profitto, è necessaria la capacità di prevedere se il prezzo di un titolo aumenterà o diminuirà e ciò può richiedere una quantità significativa di ricerca (e fortuna).

Una volta che hai compreso i dettagli di come funziona e hai trovato un ottimo broker o piattaforma per fare trading, c’è un eccellente potenziale di investimento se implementi le strategie giuste al momento giusto.

La Finanza A Portata Di Click
La Finanza A Portata Di Click

Il blog ideale per chi vuole accrescere la propria cultura finanziaria ed investire al meglio i propri risparmi