Migliore Carta Prepagata: Guida 2021 | Ricevi il Bonus di Benvenuto!

migliore carta prepagata

Stai cercando informazioni sulla migliore carta prepagata in Italia? Sei nel posto giusto!

In questa guida scoprirai quali sono le migliori carte prepagate esistono e per ognuna di essere troverai una recensione specifica, in modo che tu possa scegliere quella che si adatta meglio alle tue esigenze.

Di seguito trovi una tabella nella quale sono state inserite le migliori carte prepagate del 2021, le loro caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori carte prepagate

Se invece stai cercando una carta prepagata aziendale, di seguito trovi una tabella nella quale sono state inserite le migliori carte prepagate per liberi professionisti ed aziende, le loro caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori carte prepagate per aziende

Classifica migliori carte prepagate

Di seguito invece trovi una lista completa di tutte le migliori carte prepagate sul mercato:

  1. Banca Sella
  2. SelfyConto Mediolanum
  3. Illimity Bank
  4. Banca Widiba
  5. Vivid Money
  6. VIABUY
  7. Tinaba
  8. N26
  9. Flowe
  10. Hype
  11. YAP
  12. Bunq
  13. Wirex
  14. Neteller
  15. Skrill

ricevi i nostri consigli personalizzati:
compila il modulo e scopri la carta prepagata adatta a te!

Cliccando su "Invia" confermi di aver preso visione dell'informativa sulla privacy

Carta prepagata migliore: quali fattori considerare?

Qual è la miglior carta prepagata del 2021?

In questo articolo troverai una classifica di quelle che reputo essere le migliori carte prepagate in circolazione, con una recensione dedicata ad ognuna di esse.

Innanzitutto definiamo i fattori presi in considerazione per stilare questa classifica:

  1. Costo: il canone annuale da sostenere.
  2. Limiti: quali sono i limiti di ricarica annuali, nel caso fossero presenti.
  3. Comodità App: quali sono le funzioni dell’app connessa alla carta e quando essa è facile da utilizzare.
  4. Pagamenti p2p: se esiste la possibilità di effettuare pagamenti peer to peer (si tratta della funzionalità che permette di inviarsi soldi tra amici o altre persone che possiedono la stessa prepagata).
  5. Commissioni valuta estera: quali sono le commissioni da sostenere se si paga in valuta estera (fondamentali se fai un viaggio all’estero).
  6. Commissioni prelievi: quali sono le commissioni da sostenere quando si preleva al bancomat, sia in euro che in valuta estera.

Questi sono i fattori di cui tengo nel momento in cui scelgo una carta prepagata. Si tratta dei fattori più comuni a tutte le persone e quindi immagino possano essere validi anche per te.

Scopriamo allora qual è la migliore carta prepagata del 2021 nella classifica che ho preparato di seguito.

Migliori carte prepagate 2021: recensioni, confronto e guida

Miglior carta prepagata con bonus di benvenuto: Tinaba

Tinaba (vai al sito ufficiale) insieme a Banca Profilo offre un carta prepagata completamente gratuita legata ad un conto corrente gestibile interamente online. Ma Tinaba oggettivamente è molto più di un semplice conto corrente, perché attraverso l’App ideata per smartphone e tablet Android e iOS, potrai trasferire una somma di denaro in pochi istanti ad uno dei tuoi contatti, oppure creare delle casse comuni con i tuoi amici, e molto altro ancora.

carta prepagata con iban tinaba

Tinaba gode di una grande popolarità, e fa parte del circuito Mastercard. Grazie alla tecnologia Contactless, è possibile utilizzare la carta presso gli esercizi commerciali dotati di terminali compatibili senza inserire il codice PIN fino a 25 euro. Per questo prodotto sono disponibili piani differenti, che prevedono commissioni diverse e relativi massimali altrettanto diversificati.

Il target a cui fa riferimento questo prodotto è piuttosto eterogeneo proprio grazie all’ampia offerta di profili, compreso quello business dedicato al mondo dell’imprenditoria. Richiedere Tinaba è davvero molto semplice, e la procedura può essere avviata sia dal sito ufficiale che direttamente da smartphone attraverso l’App dedicata. L’applicazione stessa tra l’altro, permette la verifica del saldo e della lista movimenti in maniera davvero agevole.

Inserendo il codice Tinaba10 in fase di registrazione puoi ricevere un bonus di 10 euro, che ti verranno accreditati una volta effettuata la prima ricarica del conto per una somma di almeno di 50 euro.

Migliore carta prepagata online: Flowe

La prima grande peculiarità di Flowe (vai al sito ufficiale), carta ricaricabile di Flowe S.p.a., è che parliamo di un prodotto ecosostenibile, caratteristica che di questi tempi non è certamente da sottovalutare. La società infatti, si pone a metà strada tra un’azienda di stampo tradizionale e una ONLUS. Si tratta quindi di una “benefits” che ha come obiettivi da perseguire sia il profitto che altri di carattere sociale.

carta prepagata migliore flowe

Per questo motivo la carta prepagata ricaricabile associata al conto Flowe è totalmente in legno, anziché in materiale plastico come tutte le concorrenti. Ad ogni correntista che richiede la carta inoltre, la società “regala” un albero che verrà piantato in Guatemala nella regione del Pèten. Proprio per questo motivo l’applicazione dispone di una funzionalità specifica che permette la localizzazione del proprio albero.

Flowe dispone al momento di due piani differenti, diversi per caratteristiche e costi. Il conto FAN è quello attivato di default, ovvero l’opzione base totalmente gratuita. Il conto FRIEND invece, ha un canone mensile di 10 euro, ma chiaramente presenta uno spettro d’operatività decisamente più ampio. Più alto nel secondo caso anche il plafond massimo: 75.000 euro contro i 10.000 del piano FAN.

Se inserisci il codice CLICKFLOWE al momento della registrazione, riceverai gratis la carta di debito in legno.

Miglior carta prepagata con IBAN: Hype Start

Hype (vai al sito ufficiale) esiste sia nella versione gratuita che in quella a pagamento. Vediamo le differenze.

carta prepagata con iban hype

La versione Start (clicca qui per avere maggiori informazioni) è gratis ed ha un canone annuo pari a zero, ma ha un limite di ricarica pari a 2.500 euro all’anno. Superata questa soglia, dovrai invece sottoscrivere Hype Plus, che ha un limite pari a 50.000 euro annui e ti permette di associare più carte ad uno stesso conto.

La versione Plus (clicca qui per avere maggiori informazioniha un costo pari ad 1 euro al mese: davvero molto poco.

La versione Premium (clicca qui per avere maggiori informazioniinvece ha un costo di 9,90 euro al mese, non prevede alcun limite di ricarica e ti consente di avere accesso a ricariche e prelievi totalmente gratuiti.

L’app è comodissima e ti permette di bloccare la carta e bloccare i prelievi al bancomat. Hype ti permette anche di sfruttare l’opzione p2p (peer to peer), ossia la possibilità di inviare soldi ad un altro possessore di Hype tramite app.

hype piani

Capitolo viaggi all’estero: Hype Start viene accettata presso tutti gli ATM (bancomat), viene accettata in qualsiasi Paese del mondo, ma applica un 3% di maggiorazione sul tasso di cambio.

Cosa significa nello specifico?

Significa che quando prelevi i soldi al bancomat e Hype deve effettuare un cambio valuta (mettiamo che tu hai solamente euro nel conto e ti servono sterline o dollari), ti verrà addebitata una commissione pari al 3% sul tasso di cambio ufficiale.

Concludiamo la recensione su Hype, dicendo che questa carta prepagata presenta due funzionalità che tutte le altre prepagate non offrono.

La prima è la presenza di un programma di cashback: per ogni acquisto che effettuerai presso i negozi associati ad Hype, riceverai indietro una parte della spesa effettuata (di solito varia dall’1 al 10%).

cashback hype

La seconda funzionalità che distingue Hype dalle altre prepagate è la possibilità di ricaricare la carta tramite lo smartphone. Infine Hype può essere sottoscritta anche da un minorenne.

Puoi registrarti ad Hype da questa pagina e chiedere la tua prepagata gratis, dopo aver compilato il modulo con i tuoi dati. Ti arriverà in pochissimi giorni.

Migliore carta prepagata per aziende e liberi professionisti: Soldo

La carta prepagata Soldo (vai al sito ufficiale) è dedicata esclusivamente ai clienti business che vogliono affidare una carta per le spese ai loro dipendenti. Ci sono tre livelli di contratto: Start, Pro e Premium.

Con il livello Start si possono ordinare le carte prepagate che si desiderano in euro, ognuna con un costo una tantum di 10 euro per ogni carta, si possono impostare budget di spesa, si può scaricare il report delle transazioni, si può integrare agevolmente con la contabilità.

carta prepagata soldo

Con Pro oltre a quanto si può fare con Start, si possono ordinare anche carte in sterline e in dollari, ognuna con un costo una tantum di 5 euro a carta, si possono allegare ricevute tramite l’app, si possono impostare trasferimenti automatici verso le carte quando il denaro presente si abbassa sotto un certo livello, si possono impostare ruoli e permessi e categorizzare le spese. Il tutto a 5 euro al mese di costo per ogni carta.

Con Premium, oltre a quanto già a disposizione con Pro, le carte richieste non sono nominative e ognuna ha un costo una tantum di 5 euro. Si ha la personalizzazione dei ruoli aziendali e si possono aggiungere carte carburante con un costo di soli due euro mensili a carta. Il costo è di 9 euro mensili a carta.

Sono poi disponibili funzionalità aggiuntive per grandi aziende, per le quali il prezzo è fatto su misura a seconda delle esigenze con la richiesta di minimo 30 carte.

In aggiunta ci sono le carte carburante. Con la fattura elettronica si è complicata la gestione dello scarico del carburante e delle fatture. Avere una carta dedicata è il modo per avere tutto sotto controllo senza dover scegliere di affidarsi ad un unico distributore.

Puoi richiedere la tua carda Soldo sul sito ufficiale, che trovi a questa pagina.

N26

N26 (vai al sito ufficiale) offre tre versioni differenti della propria carta prepagata: gratuita, You e Metal. Le ultime due sono a pagamento.

carta prepagata n26 gratuita

Su queste carte, se la tua giacenza media annua supera i 5.000 euro (quindi se in un anno hai sulla carta oltre 5.000 euro), dovrai pagare inoltre 34 euro di bollo all’anno. Si tratta di una legge valida in tutta l’Unione Europea e non dipende da N26.

L’app di N26 è ottima, esattamente come Hype. Puoi bloccare la carta dall’app e ti arrivano le notifiche quando paghi in valuta estera. Una funzionalità che l’app di N26 ha in più rispetto ad Hype è la possibilità di cambiare il pin della carta.

A differenza di Hype, N26 non ha il limite di 2.500 euro all’anno, ma puoi impostare direttamente dall’app i limiti giornalieri di ricarica e pagamento.

Qual è la differenza tra la versione gratis di N26 e quella a pagamento?

N26 You e Metal, che costano rispettivamente 9,90 euro al mese e 16,90 euro al mese, insieme alla carta di offrono un’assicurazione con Allianz.

n26 come funziona

Per persone che viaggiano tanto e hanno bisogno di un’assicurazione di viaggio e sanitaria, si tratta sicuramente di un’opzione eccellente.

N26, rispetto ad Hype, non ti fa pagare una maggiorazione sul tasso di cambio, ma prevede invece una commissione dell’1,7% sui prelievi in valuta estera. Questa commissione è prevista solamente per chi ha N26 gratis, mentre per chi ha You e Metal non viene applicata.

N26 è leggermente più scomoda per i pagamenti peer to peer e non può essere sottoscritta da minorenni, ma solo da persone che abbiano compiuto la maggiore età.

Se vuoi richiedere la tua carta N26 gratis puoi farlo da questa pagina e, nel giro di qualche giorno, la riceverai direttamente a casa.

Migliore carta prepagata per acquisti online: Widiba Maxi

Widiba Maxi (vai al sito ufficiale) è una carta prepagata ricaricabile emessa da Widiba, marchio che fa parte del gruppo Monte dei Paschi di Siena. Parliamo di un prodotto di punta, che si contraddistingue per alcune peculiarità che la rendono piuttosto interessante se rapportata alla concorrenza. La prima di queste è sicuramente quella legata ai costi di gestione, mediamente inferiori rispetto a molti competitor.

migliore carta prepagata widiba maxi

Tutto questo conservando però dei limiti massimi di operatività decisamente interessanti. Innanzitutto il canone annuo ammonta a soli 10 euro, e non è richiesta alcuna spesa aggiuntiva per l’emissione della carta. In secondo luogo Widiba Maxi ha un plafond di ben 10.000 euro, che nella categoria delle carte ricaricabili risulta uno dei più elevati. Ciò che sorprende maggiormente però, è l’importo massimo prelevabile giornaliero: 1.000 euro.

Per attivare Widiba Maxi non dovrai fare altro che recarti sul sito ufficiale e completare in pochi minuti la procedura guidata. Per ricevere la prepagata al tuo domicilio non dovrai aspettare più di 4-5 giorni lavorativi, ovvero i tempi tecnici di spedizione. Il target di questo prodotto è ben rappresentato dai giovani, dai viaggiatori grazie al circuito Visa di cui fa parte, ma anche da disoccupati e protestati, grazie alla basse garanzie richieste.

Carta prepagata Illimity Bank

Illimity (vai al sito ufficiale) è una banca completamente italiana che opera interamente online. L’obiettivo finale dell’Istituto è quello di portare nel nostro Paese un metodo innovativo per gestire le proprie finanze. Un vero guanto di sfida nei confronti di altri grandi nomi del settore, ancorati ad un modo di “fare banca” oramai obsoleto. Una volta che avrai attivato dunque una prepagata Illimity, avrai a disposizione un vero conto corrente online a zero spese.

carta prepagata illimity bank

Uno dei maggiori punti di forza è rappresentato dalla gratuità dei prelievi superiori ai 100 euro. Molti concorrenti mostrano dei limiti in questo frangente, che di fatto influiscono sui costi di gestione totali. La carta fa parte del circuito Mastercard, caratteristica che ne permette l’utilizzo in tutto il mondo, ma soprattutto è dotata di un codice IBAN. Questo significa che è possibile effettuare e ricevere bonifici.

Una peculiarità del conto Plus Illimity, che in questo senso lo rende un prodotto davvero unico nel panorama delle ricaricabili, risiede nel tasso di interesse applicato per le somme depositate. Vincolando il denaro per una tempistica compresa fra i 6 e i 60 mesi infatti, si avrà diritto ad un tasso massimo del 3,25%. In questo caso però, il deposito non potrà essere svincolato in anticipo rispetto a quanto concordato.

Migliore carta prepagata senza conto corrente: VIABUY

Viabuy (vai al sito ufficiale) è una carta prepagata che utilizza il circuito Mastercard. Associato a ciascuna carta c’è un IBAN tedesco attraverso il quale si possono ricevere o fare bonifici. Per la natura di questa carta non vengono effettuati controlli in nessuna centrale di rischio.

Inoltre esistono tre livelli di utilizzo della carta che dipendono dalla documentazione fornita alla società emittente. Si parte da un livello cosiddetto IDV1 per il quale è sufficiente immettere i dati richiesti nella pagina di sottoscrizione.

Con questo livello c’è un limite di 100 euro per il prelievo allo sportello: il resto delle transazioni vanno fatte passando la carta in altri modi. Inoltre, a questo livello, si può versare sulla carta un massimo di 1.000 euro.

Si può passare facilmente al livello successivo IDV2 trasmettendo i documenti d’identità tramite caricamento dal portale. In questo modo si può caricare sulla carta fino a 15.000 euro e si può prelevare fino a 2.400 euro al giorno.

Si può passare al livello IDV3 in cui non ci sono più limiti solo se si sono depositati 10.000 euro sulla carta. Per passare a questo livello occorrono poi dei documenti di reddito che sono diversi a seconda della posizione lavorativa del richiedente.

Per avere la carta c’è un costo una tantum di 69,90 euro e una quota annuale di 19,90 euro. La carta dura 5 anni e al rinnovo non saranno dovuti altri costi oltre a quelli della quota annuale. I prelievi di contante hanno un costo di 5 euro a prelievo, mentre i bonifici sono gratuiti.

Si tratta di uno strumento utile per l’utilizzo da parte di studenti e giovani ai quali i genitori possono inviare facilmente le ricariche necessarie. Allo stesso modo, è un utile strumento per il datore di lavoro che ha necessità di dotare i dipendenti di mezzi di pagamento, anche perché è possibile aggiungere a ciascun conto e ciascuna carta principale, 3 carte aggiuntive.

Puoi effettuare la registrazione ed ordinare la carta sul sito www.viabuy.com.

Migliore carta prepagata per minorenni, studenti e giovani: Yap

Yap (vai al sito ufficiale) è una carta prepagata nata da un team giovane creato da Nexi, per i giovani, con molte funzionalità per dividere i conti in comune, pensando in particolare ad uscite e vacanze, ma, in ogni caso un buono strumento.

Si può avere sia la carta fisica che quella virtuale, la prima con un costo di 9,95 euro, la seconda gratuitamente.

carta prepagata yap

Oltre ad utilizzare il circuito della carta di credito Mastercard presso i pos, si possono effettuare prelievi dagli ATM con una commissione in Europa di 1,00 € a prelievo e di 4,00 € fuori dai confini comunitari.

Si può ricaricare presso i punti vendita Sisal Pay con un costo di 2,50 € per ogni ricarica mentre si può trasferire denaro sulla carta tramite ATM aderenti al circuito QuiMultiBanca gratuitamente. Si può caricare anche tramite bonifico bancario poiché questa carta è dotata anche di codice Iban e non prevede un canone annuale.

È particolarmente adatta alla gestione dei bisogni dei figli, lasciando la carta virtuale a loro disposizione sul cellulare: questa può essere scaricata solamente su un telefono (clicca qui per scaricare YAP) e non su più di uno e va protetta con password o con autenticazione biometrica.

Con la carta virtuale, per il pagamento è sufficiente sbloccare la carta e appoggiare il cellulare al visore contactless del pos. Si possono ricevere ed inviare soldi a chi ha Yap, per questo diventa semplicissimo dividere il conto della pizzeria o del noleggio della macchina con gli amici o con i colleghi.

Avere un IBAN a disposizione permette di ricevere pagamenti e può essere uno strumento utile, anche se di base, poiché non c’è la possibilità di effettuare bonifici direttamente dalla carta. È studiata per il futuro, poiché la carta fisica è un plus che si può anche non avere ma senza di essa il prelievo di contanti non è possibile.

Puoi richiedere la carta YAP con un bonus di 10 euro sul sito ufficiale, che trovi a questa pagina.

Migliore carta prepagata per l’estero: Bunq travel card

Bunq (vai al sito ufficiale) è una banca dei Paesi Bassi con prodotti molto dedicati a chi fa una vita in viaggio. Il punto di forza della sua carta Travel Card è proprio quello del cambio con le altre valute.

In questa operazione, infatti, normalmente le banche lucrano importanti commissioni, mentre con Bunq vengono applicati i tassi di cambio ufficiali senza spese aggiuntive. Si appoggia al circuito Mastercard, per cui è accettata praticamente ovunque nel mondo.

caratteristiche bunq

Ha delle opzioni di sicurezza particolarmente elevate: si può abilitare o disabilitare l’utilizzo della carta in generale o in una specifica nazione semplicemente tramite app, così da non renderla disponibile nel momento in cui non la utilizziamo o quando lasciamo uno Stato dopo averlo visitato.

Si possono poi impostare condivisioni di spesa con altri utenti per dividere i costi in comune di una vacanza, in modo da tenere traccia dei costi condivisi e fare un conto unico a fine viaggio. È integrabile con i servizi Apple Pay e Google Pay e per averla non sono necessari controlli finanziari o di reddito, visto che si tratta di una pura e semplice prepagata.

Può essere ricaricata con un’altra carta di credito o prepagata con una commissione di 0,5% se europea e del 2,75% se fuori Europa. Ha un costo di 9,99 euro al mese e per i prelievi in denaro viene applicata una commissione di 0,99 euro per ciascuno di essi.

Si tratta di una carta senza dubbio interessante per abbattere i costi di cambio per chi viaggia parecchio, incoraggiando ad inserire sulla carta solo lo stretto necessario in quel momento visto che le commissioni sulle ricariche sono solo in percentuale.

Non dispone di un IBAN per cui ha funzionalità limitate per chi sta cercando una carta che sia sostitutiva di un conto corrente, ma comunque può essere utile per il suo scopo principale. Puoi richiedere la tua Bunq Travel Card all’indirizzo www.bunq.com.

Wirex

La carta Wirex (vai al sito ufficiale) è una prepagata molto particolare poiché si può utilizzare sia in euro che in Bitcoin. È emessa da Wirex Limited con sede a Londra che spedisce la carta gratuitamente quando la si ordina.

C’è un canone mensile di mantenimento del conto pari a 1,20 €, mentre i prelievi da sportello costano 2,25 € in Europa e 2,75 € al di fuori dell’Europa per ogni transazione.

wirex carta prepagata

Viene incoraggiato il mantenimento del saldo in Bitcoin attraverso un bonus pari a 0,5% mentre il limite massimo che può essere tenuto sulla carta è di 16.000 €.

La carta è collegata al Wirex account tramite il quale si possono acquistare e vendere Cryptocurrencies. La carta è dotata dei più moderni sistemi di autenticazione e si può bloccare e sbloccare in qualsiasi momento sia tramite la app sul telefono che tramite il portale su internet.

È anche possibile, in qualsiasi momento, cambiare il pin associato alla propria card sempre sia tramite app che tramite sito web. Se si è ordinata una carta fisica, questo comporta una commissione di 0,40 €. Per avere la carta occorre prima aprire un conto con Wirex ed effettuare tutte le verifiche che questa richiede.

Poiché è tutto gratuito, per evitare di spedire carte inutilmente, occorrerà un versamento iniziale sul conto, che si può effettuare agevolmente tramite il proprio conto corrente. Anche se la carta non è provvista di IBAN, essendo collegata al conto Wirex è sempre possibile ricevere bonifici e poi, tranquillamente tramite app, trasferire il denaro dal conto alla carta e viceversa.

Si tratta di una carta indicata per chi vuole avere un portafoglio facilmente convertibile in crypto e può essere utile per il trasferimento dei guadagni effettuati tramite compravendita di questo tipo di monete verso un conto che possa essere facilmente spendibile. La carta in questo caso è un mezzo comodo anche se non velocissimo.

Puoi ordinarla sul sito ufficiale di Wirex, che trovi cliccando qui.

Carta prepagata EcoPayz Mastercard

EcoPayz Mastercard (vai al sito ufficiale) è un prodotto della società PSI-Pay Ltd, istituto dei pagamento autorizzato dalle autorità britanniche. Questo brand nel corso degli anni si è sempre contraddistinto per il suo alto grado di innovazione. Basti pensare alla procedura per il recupero del pin online, piuttosto che l’autenticazione a due fattori. Tutte “invenzioni” nate per mano della società.

carta prepagata ecopayz

Ad ogni modo questo prodotto si rivolge ad un mercato internazionale, dunque sia ai privati che alle aziende, e dopo l’apertura di un account sarà possibile pagare i propri acquisti in oltre 50 valute. EcoPayz può essere richiesta in ben 5 profili differenti, dal Classic fino al Vip. Più “alto” sarà il piano sottoscritto, maggiori saranno le funzionalità e i limiti operativi, ma anche le garanzie richieste per l’ottenimento.

Questa carta prepagata ricaricabile non ha un suo codice IBAN, ma può ugualmente ricevere bonifici grazie all’IBAN nazionale della società, e utilizzando uno speciale numero di riconoscimento riportato sull’ecoAccount. Il prodotto può essere considerato decisamente rispettoso della privacy, e può essere utilizzato oltre che per tutte quelle operazioni più convenzionali, anche per investire in azioni e criptovalute.

Carte prepagate: cosa sono?

Le carte prepagate ricaricabili sono degli strumenti di pagamento innovativi e decisamente versatili in grado di offrire funzionalità del tutto simili a quelle di un conto corrente tradizionale. Parliamo di prodotti sicuri, utilizzabili in maniera analoga ad una carta di credito, ma entro i limiti della disponibilità presente sulla carta. Una delle prima ad entrare nel mercato in Italia è stata la Postepay di Poste S.p.a.

Nel corso degli anni però, moltissime società hanno fatto il loro ingresso sulla scena, proponendo carte sempre più personalizzate sulla base dello specifico target a cui si rivolgono, e sempre più ricche di funzioni che ne hanno decretato il successo. Una di queste funzioni, che è stata in grado di fare la differenza su molte altre, è stata l’introduzione del codice IBAN.

Grazie a questo codice è possibili effettuare bonifici ad una qualsiasi altra carta o conto corrente, ma anche riceverne. Questo significa che possono essere utilizzate ad esempio per farsi accreditare stipendio e pensione, ma non solo. Con molte carte prepagate è anche possibile l’addebito delle bollette energetiche, piuttosto che effettuarne il pagamento direttamente dai servizi di home banking collegati, o dalle rispettive app per smartphone.

La maggior parte delle carte prepagate è dotata inoltre di tecnologia contactless. Questo significa che è possibile pagare i propri acquisti presso gli esercenti dotati di pos abilitato semplicemente avvicinando la carta al lettore (senza strisciarla). Per acquisti inferiori ai 25 euro non è nemmeno necessario inserire il codice Pin. Ovviamente le ricaricabili sono idonee anche per gli acquisti online.

A seconda dell’Istituto emittente, le carte prepagate possono appartenere al circuito Visa o a quello Mastercard. Questo le rende idonee sia per acquisti online, che all’utilizzo in ambito internazionale.  Inizialmente la diffusione di questi prodotti è avvenuta proprio grazie allo shopping su internet, perché venivano ricaricate solamente dell’importo necessario, senza mettere a “rischio” altro denaro come avveniva con le carte di credito tradizionali.

Come funzionano le carte prepagate

Il funzionamento alla base di una carta prepagata è del tutto simile a quello di una carta di credito tradizionale. In realtà potremmo dire che l’unica differenza riguarda solamente il fatto che possono essere utilizzate solamente entro i limiti del deposito, piuttosto che con una linea di credito come avviene per quelle “normali”. Per il resto, con le prepagate oramai è possibile fare davvero di tutto, dagli acquisti fisici a quelli online.

Ma con le ricaricabili è possibile anche pagare le bollette, effettuare ricariche telefoniche, pagare servizi di ogni tipo, i pedaggi ai caselli autostradali, i rifornimenti di carburante, e moltissimo altro ancora. A seconda dell’Istituto e del prodotto, per l’attivazione di queste carte è necessario solamente recarsi sul sito ufficiale o eventualmente scaricare l’app di gestione della carta stessa.

La procedura è del tutto simile per tutti gli strumenti, e richiede solamente pochi minuti per compilare i dati e caricare un documento d’identità in corso di validità e il codice fiscale. Una volta completata la fase del riconoscimento, entro qualche giorno si riceverà al proprio domicilio la carta prepagata ricaricabile, il cui utilizzo potrà avvenire istantaneamente una volta effettuato il primo deposito.

Carte prepagate: i vantaggi

I vantaggi delle carte prepagate ricaricabili sono davvero innumerevoli, ma in cima alla lista troviamo quello dei costi di gestione solitamente di molto inferiori a quelli di un conto corrente tradizionale. Alcuni prodotti addirittura, non presentano nemmeno un canone mensile, risultando di conseguenza gratuiti (o quasi). Tante altre carte non richiedono nemmeno una spesa per l’emissione.

Questo significa che nella peggiore delle ipotesi è richiesto solamente un contributo per la spedizione al domicilio. Ma i vantaggi delle ricaricabili non terminano certamente solo con l’aspetto economico. Questi strumenti di pagamento solitamente si differenziano moltissimo rispetto ai conti correnti tradizionali per l’alto grado di personalizzazione e perché offrono funzionalità davvero innovative.

Le app dedicate alle prepagate inoltre, consentono di utilizzare questi conti in maniera molto più semplice rispetto ad un conto corrente, senza dimenticare che non è richiesta nemmeno la propria presenza in filiale per le operazioni. Questo si traduce chiaramente in un notevole risparmio di tempo. In pochi istanti dunque, è possibile fare davvero di tutto solamente utilizzando uno smartphone.

Consultazione del saldo, della lista movimenti, effettuare bonifici o impostarne di ricorrenti, creare salvadanai personalizzati che consentono una migliore gestione dei risparmi, e molto altro ancora, sono solamente una piccola parte di tutto ciò che è possibile fare attraverso le app dedicate. In altre parole, utilizzare queste applicazioni equivale ad avere un vero e proprio consulente finanziario che aiuta a monitorare tutte le spese.

L’unico aspetto a cui è doveroso prestare la massima attenzione è la scelta del prodotto più idoneo alle proprie esigenze. Come facilmente intuibile infatti, il panorama delle carte ricaricabili è decisamente vasto, e ognuna di queste si rivolge ad una determinata tipologia di clientela. Inoltre ogni prodotto molto spesso mostra al suo interno differenti piani, con caratteristiche e costi diversi.

Questo significa che prima di richiedere una di queste carte ricaricabili, è necessario valutare scrupolosamente tutte le condizioni, i costi e i massimali di utilizzo. Il rischio infatti, è quello di ritrovarsi tra le mani un prodotto destinate a fasce di clientela più “alte” con spese chiaramente maggiori, e che potrebbero essere tranquillamente evitate con un profilo più basilari.

Ovviamente anche la situazione inversa può risultare particolarmente spiacevole. Ogni carta ha dei suoi massimali di utilizzo. Sceglierne una troppo economica con limiti insufficienti alle proprie esigenze, potrebbe rendere inutilizzabile le carte stesse proprio nel momento del bisogno.

Ad eccezione di questo aspetto però, i vantaggi delle carte ricaricabili come detto sono innumerevoli, e in molti casi talmente grandi da condurre rapidamente all’abbandono del conto corrente tradizionale di una banca fisica.

Migliore carta prepagata: quale scegliere?

Una delle funzionalità molto utilizzate e più interessanti delle carte prepagate è quella del cosiddetto peer to peer, ovvero la possibilità di scambiare denaro da una carta all’altra direttamente dall’applicazione.

In tutti i casi che abbiamo analizzato, questo servizio è gratuito. Se sei spesso all’estero, invece, oppure che non esegui spesso acquisti in valute estere, Hype diventerebbe troppo costosa.

Carte prepagate migliori: le altre consigliate

Revolut

Revolut cosa offre di diverso rispetto alle altre carte prepagate?

carta prepagata con iban revolut

Innanzitutto Revolut non presenta né maggiorazioni sul tasso di cambio né commissioni per i prelievi all’ATM (bancomat).

Un’altra funzionalità comodissima è la possibilità di cambiare i soldi direttamente all’interno dell’applicazione. Potrai, senza alcuna maggiorazione sul tasso di cambio, trasformare euro in dollari o viceversa.

Revolut inoltre offre anche la possibilità di cambiare gli euro in Bitcoin ed altre criptovalute. Comodo se stai pensando di investirci parte dei tuoi risparmi. Dall’app puoi inoltre bloccare la carta e modificare i limiti.

Un punto negativo di Revolut è che puoi prelevare un massimo di 200 euro all’ATM. Superati i 200 euro dovrai sostenere una commissione del 2% sul’entità dei soldi che prelevi.

piani a pagamento revolut

Tutto quello che ho appena detto si riferisce alla versione gratuita di Revolut. Se invece decidi di sottoscrivere la versione a pagamento, per 9,90 euro al mese, potrai prelevare gratis fino a 400 euro.

Puoi richiedere Revolut gratis registrandoti dal sito ufficiale. Nel giro di pochissimi giorni ti arriverà a casa.

Se invece vuoi richidere la carta Revolut Business per la tua partita IVA o per la tua azienda, puoi farlo da questa pagina.

CartaConto Crédit Agricole

CartaConto è una prepagata ricaricabile di Crédit Agricole (vai al sito ufficiale). Questo prodotto può essere richiesto da chiunque, a patto di essere maggiorenni e avere la residenza in Italia. In questo caso, prima di procedere con l’attivazione della carta sul sito ufficiale, è necessario essere prima iscritti ai servizi di internet banking “Nowbanking” della Banca. La carta è dotata di codice IBAN, dunque può essere utilizzata anche per l’accredito di stipendio o pensione.

cartaconto credit agricole

Il canone mensile è diversificato a seconda dell’età del richiedente nella carta. Ciò significa che per i clienti con meno di 28 anni il costo è di 0,50 euro mensili, mentre per gli over 28 sale a 1 euro. In entrambi i casi però, si parla di un costo azzerabile attivando un accredito ricorrente come quello dello stipendio o della pensione. La carta non presenta alcun costo di emissione, e ha un plafond di ben 10.000 euro.

Ricaricare la carta costa 1 euro se l’operazione viene effettuata presso gli sportelli dell’Istituto, e 0,50 euro se effettuata attraverso un’altra carta conto. Il servizio di phone banking invece, ha un costo di 2,50. Per quanto CartaConto sia sicuramente un prodotto sicuro e affidabile, presenta dei costi di gestione leggermente superiori a molti brand concorrenti. Persino i bonifici possono arrivare a costare fino a 3,30 euro.

ricevi i nostri consigli personalizzati:
compila il modulo e scopri la carta prepagata adatta a te!

Cliccando su "Invia" confermi di aver preso visione dell'informativa sulla privacy

La Finanza A Portata Di Click
La Finanza A Portata Di Click

Il blog ideale per chi vuole accrescere la propria cultura finanziaria ed investire al meglio i propri risparmi