La Finanza A Portata Di Click

Miglior POS del 2021: Guida Completa Con Opinioni, Prezzi e Vantaggi

miglior pos

Ti stai chiedendo qual è il miglior POS sul mercato? Allora sei nel posto giusto!

Con l’evolversi delle modalità di pagamento, dotarsi di un POS è diventato quasi obbligatorio per quasi tutti gli esercenti e liberi professionisti. Tuttavia, al giorno d’oggi occorre essere quantomeno informati sulle diverse tipologie e offerte presenti sul mercato, districandosi tra funzionalità, canoni e commissioni molto diversi tra loro.

Insomma: comprendere quale sia il miglior POS per la tua attività potrebbe rendere sia a te che al cliente la vita decisamente più semplice

Prima di continuare, abbiamo preparato una tabella con i migliori POS, le loro caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori pos del 2021

axerve

axerve
5/5

zettle

zettle-pos
3.7/5

sumup

sumup
3.5/5

mypos

mypos
3.6/5

Classifica dei migliori POS del 2021

Di seguito, invece, trovi una breve selezione dei migliori POS del 2021:

Migliori POS

La gestione del negozio e il processamento dei pagamenti sono le due funzioni principali che riassumono abbastanza bene quello che ci si potrebbe aspettare da un sistema POS

In altre parole, approfittare di un software di questo tipo per il tuo punto vendita ti aiuterà ad ottimizzare tutte le operazioni che si svolgono al suo interno. Però, come dicevamo, è proprio questo il problema: scegliere il migliore POS, sfortunatamente, non è tanto facile quanto si potrebbe credere. 

L’ambiente commerciale attualmente vanta un’ampia gamma di soluzioni per i negozi, la maggior parte delle quali sono essenzialmente sistemi di punti di vendita multifunzionali. 

Abbiamo deciso di scrivere a questo proposito una guida sulle caratteristiche che i POS dovrebbero possedere per essere considerati delle soluzioni valide e – soprattutto – utili. Ricorda che le ultime normative europee in termini di pagamenti elettronici sono chiare: ogni azienda dovrebbe poter fornire la possibilità di pagare tramite POS.

Miglior POS mobile

Stiamo parlando di un sistema di sicurezza che è in grado di connettersi al telefono (che deve ovviamente essere uno smartphone) oppure ad un tablet, per validare le transazioni attraverso la carta di credito del pagante, permettendo in questo modo di realizzare il pagamento nel punto vendita mediante un trasferimento immediato di denaro. 

Ovviamente un POS mobile punta tutta la propria versatilità sulle dimensioni: spesso si utilizza in bar oppure locali, nei quali i camerieri hanno la necessità di far pagare i clienti al tavolo portando con sé il POS

Più piccolo è, meglio è. Tuttavia, non ci si deve dimenticare che per evitare intoppi anche il software è essenziale: deve inviare i pagamenti in tempo reale al sistema centrale del punto vendita, per cui assicurati che il sistema che lo governa sia in grado di funzionare senza problemi.

Miglior POS gprs

Un’altra tipologia di POS che si incontra con relativa assiduità nei diversi punti vendita è, per l’appunto, il POS gprs. La sua funzione è quella di processare i pagamenti dei clienti anche senza possedere una linea del telefono fissa nel negozio, oppure anche nel caso questa non funzioni a dovere. 

Si tratta di una soluzione molto utile ma ben più complessa della prima, dal momento che necessita (oltre al semplice dispositivo che consente di leggere le carte di credito) di una scheda SIM, che consentirà al dispositivo di connettersi alla rete Internet del gestore – esattamente come accade con il tuo smartphone.

Chiaramente quest’opzione è vivamente sconsigliata per quegli esercenti che possiedono negozi o locali in aree in cui il campo telefonico è precario: potresti rischiare che si blocchi tutto – e non avere così la possibilità di far processare i pagamenti dei tuoi clienti.

Miglior POS portatile

Un POS portatile è un dispositivo di lettura di carte di credito e di debito che – come lo stesso nome suggerisce – può essere facilmente trasportato ovunque.

miglior pos portatile 

Si tratta dell’opzione maggiormente adeguata per tutte quelle attività economiche che hanno bisogno di un certo tipo di mobilità: stiamo parlando di hotel, ristoranti o locali. 

Si compone di una base fissa che si aggancia direttamente alla rete a banda larga del punto vendita e di uno – oppure più – dispositivi mobili che si connettono al dispositivo centrale e tra di loro sia attraverso la connessione Bluetooth sia utilizzando il Wi-fi. 

Anche in questo caso ti suggeriamo di prediligere soluzioni maneggevoli e resistenti, che possano essere trasportate facilmente dai tuoi dipendenti anche nelle tasche. Come già specificato in precedenza, il software in questo caso non può lasciare spazio ad incertezze: deve essere veloce e scorrevole nel proprio funzionamento.

Miglior POS virtuale

Si tratta di un sistema di pagamento elettronico utilizzato prevalentemente online, ovvero nei siti web di e-commerce. Non è composto quindi dal vero e proprio terminale di pagamento, ma semplicemente da una piattaforma digitale che provvederà ad elaborare i pagamenti e accreditarli nel tuo conto bancario. 

Osservando le norme crescita che hanno registrato nell’ultimo periodo gli store online, crescita alimentata in primo luogo dall’avvento della pandemia, risulta lampante l’importanza che ricoprono gli e-commerce oggi giorno. La maggior parte delle persone si aspetta di poter pagare con carta di credito online, dal momento che il contrassegno è solitamente a carico del corriere e che richiede dei costi aggiuntivi. 

È chiaro però che sia fondamentale avere una piattaforma sicura tanto per l’esercente quanto per i paganti: proprio per questa ragione ti consigliamo di scegliere con attenzione, pena la reputazione della tua azienda.

Miglior POS senza banca

Sebbene siamo comunemente portati a credere che inevitabilmente per poter processare i pagamenti attraverso carte di credito o carte di debito sia necessario possedere un conto corrente, ed effettivamente fino a qualche anno fa era così, ora non è più indispensabile. 

miglior pos senza banca

In altre parole, puoi tranquillamente utilizzare un sistema di pagamento elettronico POS nel tuo punto vendita senza avere un conto corrente in banca. Ciò però non significa che non puoi avere in assoluto un conto d’appoggio: anche se non aperto in banca, ma semplicemente attraverso uno dei tanti servizi di carta conto presenti online, comunque sarà necessario. 

Questo tipo di POS, tuttavia, ti consente di limitare le spese bancarie solitamente sostenute da tutte le aziende, scegliendo tra le molte soluzioni online più economiche.

Miglior POS senza canone

Solitamente quando si sottoscrive un contratto con un’azienda per il pagamento elettronico POS, oltre ad un costo di iscrizione che può essere più o meno variabile, è necessario sostenere anche un costo di un canone mensile. 

Spesso in questo pagamento è inclusa l’assistenza clienti ed eventualmente la risoluzione dei problemi a carico dell’azienda, qualora dovessero insorgere: proprio per questa ragione solitamente sconsigliamo di affidarsi a sistemi di pagamento che millantano prezzi stracciati a fronte, però, di una qualità nettamente inferiore. 

Per tutelare tanto la tua azienda, quanto i tuoi clienti, è più opportuno sostenere una piccola spesa mensile che ti consenta di avere una soluzione di alto livello. Ciò non toglie che possono esserci soluzioni di qualità anche per i POS senza canone, ma semplicemente che è più difficile trovarle.

miglior pos del 2021

axerve

axerve
5/5

zettle

zettle-pos
3.7/5

sumup

sumup
3.5/5

mypos

mypos
3.6/5

Migliori offerte POS

Grazie alla nascita e allo sviluppo affermato di numerose piattaforme online di pagamento e di carte conto, è possibile incontrare offerte dedicate al sistema di pagamento POS ben più convenienti di quanto non lo fossero qualche anno fa. 

In particolare, con il provvedimento del governo che ha stanziato dei premi sostanziosi in denaro per i vincitori della lotteria degli scontrini, e l’avvento della pandemia che ha portato tutti noi ad attrezzarci meglio con metodi di pagamento digitali, il settore sta subendo una spinta notevole. 

Per trovare le offerte migliori puoi chiamare direttamente i fornitori più noti – una semplice ricerca su Google ti consentirà di trovarne più di uno – oppure di consultare i diversi siti web e scegliere l’offerta più adatta alle tue esigenze. 

Ricorda che non deve essere solo economico, ma deve poter soddisfare pienamente le aspettative della tua azienda: si possono risparmiare su molti altri aspetti della gestione aziendale, ma questo è il più rischioso probabilmente, per cui ti consigliamo di guardare più alla qualità che all’economicità di una soluzione.

POS prezzi migliori

Ovviamente come abbiamo sottolineato prima c’è la possibilità di sottoscrivere dei contratti con i fornitori di POS anche a titolo gratuito. Questo significa che pagherai semplicemente una cifra iniziale e non dovrai più sostenere i costi del canone mensile. 

A prima vista questa potrebbe sembrare la soluzione più economica, adatta specialmente alle piccole aziende che sono ancora piuttosto scettiche riguardo questo tipo di pagamenti elettronici. Tuttavia, se si contano i costi aggiuntivi dedicati all’assistenza e ad altri piccoli optional, risulta sicuramente migliore in termini di budget sottoscrivere un POS a canone fisso. 

Attualmente si possono trovare opzioni di altissima qualità a meno di 10 euro al mese, il che significa che con meno denaro di quanto non pagheresti per un abbonamento completo di Netflix puoi avere una soluzione approfondita ed efficace per la tua azienda.

Condizioni POS migliori

Senza ombra di dubbio le migliori condizioni per i contratti di pagamenti elettronici sono quelle che non prevedono un aumento delle commissioni a carico dell’esercente ma mano che aumenta l’incasso annuale.

Solitamente molte aziende prevedono un tetto massimo di fatturato annuale sforato il quale si inizia a pagare una commissione aggiuntiva oppure le commissioni iniziano a crescere. Se pensiamo ad un bar, che vende prevalentemente aperitivi e che non lavora a regime pieno poiché ancora sottoposto alle limitazioni del Covid, per raggiungere la cifra di 10.000 euro di fatturato ci impiega comunque molto più tempo rispetto ad un artigiano che vende quadri e il cui prezzo di un solo quadro si aggira intorno ai 3000 euro. 

Questo significa che bisogna prendere in considerazione e analizzare attentamente le necessità e le disponibilità di ogni azienda prima di capire quali condizioni siano migliori: ovviamente esistono soluzioni diverse per situazioni diverse.

Migliori commissioni POS

Le migliori commissioni sono… Quelle pari a zero! Non è difficile cercando su Google trovare POS senza commissioni, specialmente per quanto riguarda i POS virtuali dedicati agli e-commerce che la maggior parte delle volte sono integrati nella stessa piattaforma che permette di progettare il sito web, ma anche per i sistemi di pagamento fisici. 

migliori commissioni pos

Ci siamo già espressi in merito: crediamo che sia meglio investire una piccola somma mensile piuttosto che recuperare tutto il denaro risparmiato alla prima occasione in cui necessiti di assistenza. 

Tuttavia se ti senti abbastanza sicuro e credi che utilizzeresti talmente poco il sistema di pagamento elettronico da non ritenere opportuno pagare un canone mensile, allora puoi dirigerti verso questo tipo di soluzioni.

Migliore soluzione POS

La migliore soluzione di pagamento elettronico varia a seconda della tipologia di negozio o di locale nel quale lo si deve utilizzare e dalle esigenze del venditore. Non è possibile generalizzare per eleggere un’opzione come migliore e sovrana rispetto a tutte le altre, ma bisogna contestualizzarla e calarla nei singoli contesti di commercio. 

Ad esempio, un negozio di abbigliamento avrà bisogno semplicemente di un sistema di processamento di pagamento elettronici fisso: il cliente deve comunque passare dalla cassa per evitare l’antitaccheggio e quindi può pagare direttamente lì. 

Viceversa i bar, i ristoranti, specialmente quando possiedono un grande spazio all’esterno dove vi sono collocati i tavoli, hanno la necessità che i camerieri possano direttamente far pagare i clienti al tavolo, senza doverli indirizzare in cassa. 

Ecco quindi che in quest’ultimo caso serviranno dei terminali di pagamento wireless che i camerieri possono portare sempre con sé e tenere in tasca.

Migliori POS per negozio

Per un negozio crediamo sia oramai imprescindibile possedere anche un e-commerce: avere successo su Internet significa avere successo anche nella vita reale, senza contare poi che il gruppo di clienti a cui ci si può rivolgere è infinitamente maggiore. 

Per cui ti consigliamo sempre di investire nella progettazione del sito web aggiungendo un piccolo shop online: la maggior parte delle piattaforme attualmente offrono anche delle possibilità per integrare automaticamente i pagamenti elettronici, altrimenti potrai comunque richiederli all’azienda che si incarica di progettare il sito web. 

Un negozio potrebbe chiaramente risparmiare sui terminali di pagamento portatili, dal momento che non si rivelano indispensabili, ma non potrebbe assolutamente farlo per quanto riguarda un sistema di pagamento elettronico fisso, perché le carte di credito e di debito sono sempre più diffuse tra i clienti.

Miglior POS per medici

Ebbene sì, anche per i medici è comodo e utile possedere un terminale di pagamento elettronico che consenta ai pazienti di saldare le proprie spese mediche direttamente con carta di credito o di debito (il che permette la maggior parte delle volte di scaricare poi le spese). 

In questo caso sarà utile adottare un software veloce e ben costruito, ma anche un dispositivo leggero e compatto da conservare nei cassetti della propria scrivania e da tirare fuori all’occorrenza. 

miglior pos per medici

A seconda che si tratti di un medico di base o di un medico privato, si può valutare se adottare una tariffa canone fisso mensile oppure se scegliere una soluzione che prevede solamente un pagamento iniziale. Questo dipende essenzialmente dai guadagni che si fatturano in un anno: un medico di base potrebbe guadagnare solo attraverso l’emissione di certificati medici e di visite private, mentre un medico privato guadagna una tariffa per ogni visita effettuata. 

In questo caso consigliamo comunque di appoggiarsi ad un conto corrente bancario e non ad una carta conto.

Qual è il miglior POS?

Prima di tutto deve essere semplice da utilizzare, user friendly e flessibile per consentire a tutti di imparare a maneggiarlo senza problemi. Inoltre, deve poter permettere di mantenere tutte le operazioni di vendita controllate e che possa adattarsi alla crescita del negozio.

Per aiutarti a scegliere bene, crediamo che dovresti farti queste sei domande:

  • La soluzione che ho scelto possiede un buon servizio post vendita?
  • Il software è semplice da utilizzare oppure richiede delle competenze avanzate?
  • Se sei un’azienda che vende prodotti, come un negozio di abbigliamento, il sistema permette anche di controllare l’inventario? Offre servizi aggiuntivi come ad esempio tenere sotto controllo chi ti ha pagato e chi non ti ha ancora pagato?
  • Il programma consente di emettere fatture e vedere questa informazione online?
  • Il software consente di generare qualsiasi tipologia di documenti tributari che potresti necessitare ora oppure in futuro?
La Finanza A Portata Di Click
La Finanza A Portata Di Click

Il blog ideale per chi vuole accrescere la propria cultura finanziaria ed investire al meglio i propri risparmi

5/5 - (1 vote)