Carta di Pagamento: Guida alla Scelta della Migliore del 2021

carta di pagamento

Stai cercando informazioni relative alla migliore carta di pagamento del 2021? Sei nel posto giusto!

Una carta di pagamento è una tessera plastificata rilasciata da una banca o una società emittente che consente al titolare di usufruire di una serie di servizi finanziari, e chiaramente di pagare attraverso la cosiddetta moneta elettronica. Esistono diverse tipologie di carte di pagamento.

La maggior parte di quelle in circolazione, però, attualmente utilizza una banda magnetica e la tecnologia Chip&Pin. Nelle prossime righe vedremo insieme cos’è nel dettaglio una carta di pagamento, come funziona il 3D SecureCode, quali informazioni devono essere riportate sulla carta, come bloccarla e tutto quello che occorre sapere in merito.

Di seguito trovi una tabella nella quale sono state inserite le migliori carte di pagamento del 2021, le loro principali caratteristiche e il link al sito ufficiale.

migliori carte di pagamento

Classifica delle migliori carte di pagamento del 2021

Di seguito, invece, trovi una classifica delle migliori carte di pagamento del 2021.

ricevi i nostri consigli personalizzati:
compila il modulo e scopri la carta di credito adatta a te!

Cliccando su "Invia" confermi di aver preso visione dell'informativa sulla privacy

Carta di pagamento

Abbiamo detto che una carta di pagamento è una tessera plastificata, emessa da un istituto bancario o una società emittente, che ti consente di utilizzare moltissimi servizi a seconda del prodotto, e chiaramente di pagare attraverso la moneta elettronica. Le carte di pagamento possono essere a banda magnetica o in alternativa a chip, ma attualmente quelle in circolazione sfruttano entrambe le tecnologie.

I due servizi primari disponibili per qualsiasi carta sono il pagamento di beni e servizi possibile grazie ai terminali POS degli esercenti, e il prelievo di denaro contante presso gli sportelli Bancomat ATM. Oltre a questo una carta di pagamento ti consente di pagare le utenze domestiche o aziendali, i pedaggi autostradali e i rifornimenti di carburante, effettuare ricariche telefoniche e molto altro ancora.

Carta di pagamento: cos’è

Una carta di pagamento è una carta realizzata in plastica dedicata principalmente al pagamento elettronico di beni e servizi e al prelievo di denaro contante. Esistono tre diverse tipologie di carte di pagamento:

  • Carte di credito. La banca concede un fido al cliente, procedendo all’addebito sul conto corrente collegato il mese successivo a quello di utilizzo.
  • Carte di debito. Definite anche carte bancomat, permettono la spesa entro i limiti giornalieri, settimanali e mensili previsti per lo strumento, oltre che di quanto presente sul conto corrente. L’addebito dell’importo utilizzato è istantaneo.
  • Carte prepagate. Molto popolari negli ultimi anni, le carte prepagate ricaricabili sono carte di pagamento evolute che per essere utilizzate necessitano appunto di essere ricaricate. Le funzionalità di queste carte sono davvero numerose, e per questo motivo alcuni prodotti sono in grado di sostituire un tradizionale conto corrente bancario.

Le carte di pagamento basano il loro funzionamento su alcuni circuiti internazionali di pagamento. Tra i più diffusi troviamo sicuramente MasterCard e Visa, comuni a tutte e tre le tipologie di carte descritte in precedenza, ma anche American Express (solo carte di credito) e PagoBancomat (per le carte di debito).

Le carte di pagamento possono essere utilizzate in più modi, anche combinati tra loro.

In alcuni casi è sufficiente la tipica strisciata, dove il terminale POS legge le informazioni registrate sulla banda magnetica. In altri casi l’autorizzazione per il pagamento proviene dall’utilizzo sia della banda magnetica che del chip presente sulla carta. In altri ancora è possibile utilizzare la tecnologia Contactless. Attraverso tale modalità è possibile solamente avvicinare la carta al terminale POS.

Per importi fino a 25 euro non è richiesto l’inserimento del codice PIN. Alcuni prodotti permettono anche l’abbinamento degli smartphone attraverso app di pagamento come Google Pay, Apple Pay o Samsung Pay. In questo caso sarà direttamente il telefono a essere utilizzato in modalità Contactless al posto della carta di pagamento.

Carta di pagamento Bancomat

La carta di pagamento Bancomat (pay now) è una carta di debito che prende il suo nome dall’omonimo circuito di pagamento a cui chiaramente si appoggia per funzionare.

La carta di pagamento Bancomat prevede che l’importo utilizzato, sotto forma di pagamento o di prelievo, venga addebitato istantaneamente o al massimo entro qualche ora sul conto corrente del titolare.

Nel nostro Paese i principali circuiti a cui fanno riferimento le carte Bancomat sono PagoBancomat e Bancomat, gestiti dal “Consorzio Bancomat”, Maestro in questo caso gestito da MasterCard, Postamat da Poste Italiane, ViaCard e V PAY gestito da Visa.

Fino a qualche anno fa le carte di pagamento Bancomat erano le più diffuse, ma oggi le prepagate ricaricabili stanno prendendo piede molto velocemente.

Carta di pagamento con 3d Secure

Il protocollo di sicurezza 3D Secure serve per proteggere le transazioni online effettuate con le varie carte di pagamento dagli attacchi di potenziali malintenzionati. In altre parole parliamo di un ostacolo posto tra il titolare di una carta di pagamento e un truffatore.

Ad adottare il 3D Secure sono i circuiti Visa e MasterCard. Tale protocollo aggiunge di fatto un ulteriore passo di autenticazione prima che la transazione venga accettata.

Non tutte le banche, però, accettano il 3D SecureCode perché proprio per il suo funzionamento mostra la controindicazione di rallentare le operazioni di pagamento.

Attraverso il 3D SecureCode l’utente dovrà inserire un ulteriore password temporanea OTP ricevuta sul proprio smartphone come SMS o sulla casella e-mail. In alcuni casi l’attivazione del servizio è obbligatoria.

Quali informazioni deve riportare una carta di pagamento

Una carta di pagamento deve riportare una serie di informazioni, che possono variare nella disposizione a seconda del tipo di carta e del prodotto.

La carta ha una struttura che si presenta su due facciate.

Su quella che è la parte anteriore potrai trovare il logo del circuito che ha emesso la carta (MasterCard, Visa, American Express o altri) e il numero della carta (16 cifre). Oltre a questo sempre sulla facciata anteriore vengono stampati il nome del titolare e la data di scadenza della carta.

Sulla parte posteriore della carta, invece, troverai altre informazioni, tra cui uno spazio dedicato alla firma del titolare e i numeri di sicurezza. Sempre sul retro è posta anche la banda magnetica che può essere abbinata a un microchip, su cui vengono memorizzati i dati del titolare della carta.

Carta di pagamento cosa deve riportare

Abbiamo detto che la carta di pagamento deve riportare alcuni dati, alcuni posti sul fronte e altri sul retro della stessa. Tali dati servono anche e soprattutto per le transazioni online.

Durante un qualsiasi acquisto sul web infatti, ti vengono richiesti il numero della carta di 16 cifre e la data di scadenza entrambi posti sulla parte anteriore, e il codice di sicurezza di 3 cifre (CVV o CVC) posto invece sulla parte posteriore.

Altre informazioni disponibili sulla carta sono il nome del prodotto spesso accompagnato da quello dell’istituto emittente, e il logo del circuito di appartenenza, come MasterCard, Visa o altri.

Infine, sulla stessa facciata, troverai anche il nome del titolare. Il codice PIN invece, necessario per autorizzare le transazioni fisiche o per prelevare denaro contante agli sportelli ATM, non viene mai riportato sulla carta di pagamento.

migliori carte di pagamento

Numero carta di pagamento

Il numero carta di pagamento è composto da 16 cifre (ad eccezione di qualche modello che riporta un codice di 13 cifre). Tale numero viene stampato sulla parte anteriore della carta e in alcuni casi si mostra anche in rilievo, a seconda della scelta estetica.

Il codice identificativo della carta viene assegnato dall’emittente della carta, che può essere la tua banca o una società esterna.

Il numero carta di pagamento non è casuale, ma stabilito attraverso un complesso processo.

La prima cifra infatti, indica quello che è il circuito di pagamento a cui fa riferimento la carta, ovvero MasterCard, American Express, Visa e altri. L’ultima cifra del numero carta di pagamento invece, non è altro che un numero di verifica determinato mediante un complesso algoritmo che tutela il titolare da truffe o errori.

Addebito su carta di pagamento

La carta di pagamento consente l’acquisto di qualsiasi tipologia di beni e servizi senza utilizzare il contante.

Nel caso della carta di credito l’addebito è posticipato al mese successivo in cui la transazione è avvenuta, solitamente entro il giorno 15.

Per le carte bancomat e le prepagate ricaricabili, invece, l’addebito è istantaneo. Il titolare di una qualsiasi di queste carte di pagamento può verificare la transazione sull’estratto conto.

Esiste anche una quarta tipologia di carta di pagamento, definita carta revolving. Anche con questi prodotti l’addebito è istantaneo, ma il rimborso di quanto speso avverrà attraverso il pagamento di rate mensili ad importo fisso, che tra l’altro reintegreranno anche il credito disponibile.

Alcune carte revolving permettono anche il rimborso in unica soluzione, ma per questa opzione è opportuno leggere termini e condizioni.

Carta di pagamento elettronica Reddito di Cittadinanza

Una carta di pagamento elettronica di cui negli ultimi tempi si parla molto spesso è quella legata al reddito di cittadinanza.

Senza entrare nel merito della validità della misura introdotta dal Governo due anni fa, la carta Reddito di cittadinanza permette di pagare beni e servizi, tra quelli ammessi, e di ritirare denaro contante entro i limiti previsti dal Reddito stesso. La carta di pagamento reddito di cittadinanza è emessa da Poste Italiane.

La carta di pagamento RDC non può però essere utilizzata per fare acquisti online, quanto meno fino a questo momento, anche se non è improbabile che questa possibilità venga implementata in futuro.

Nel momento in cui il titolare disporrà della carta, riceverà anche un codice PIN per confermare pagamenti e prelievi.

Tale carta inoltre, è dotata di tecnologia Contactless. Questo significa che per pagare dovrai solamente avvicinare la carta al terminale POS, dunque senza effettuare nessuna strisciata, e senza inserire alcun codice PIN per importi inferiori a 25 euro. Questa tra l’altro è una tecnologia utilizzata oramai da qualsiasi carta di pagamento, perché consente di snellire notevolmente le operazioni di pagamento di piccoli importi tipiche della quotidianità.

Carta di pagamento e carta di credito

La carta di credito è una carta di pagamento. Per ottenere questo strumento di pagamento è necessario che il cliente possa soddisfare alcuni requisiti. In prima battuta dovrà fornire la prova del reddito.

Questa può essere la busta paga per quanto concerne il lavoratore dipendente, e l’ultimo bilancio per il libero professionista. Una volta raccolta la documentazione, la banca o la società emittente avvierà un’istruttoria.

Questa fase serve a indagare sulla storia creditizia del cliente. Ciò significa che se in passato sei stato dichiarato protestato, o comunque insolvente, o hai pagato in ritardo le rate di un finanziamento, potresti vederti rifiutata la richiesta della carta di credito. In altre parole, la banca rigetta le domande di quei clienti che negli anni precedenti sono stati iscritti nel registro della Centrale Rischi.

Bancomat e carta di pagamento

Anche la carta Bancomat è una carta di pagamento, tra l’altro tra le più diffuse. La carta Bancomat è associata a un conto corrente, e l’addebito dell’importo speso è sostanzialmente istantaneo.

Le carte Bancomat appartengono ai circuiti da cui erroneamente traggono il nome, ovvero Bancomat e PagoBancomat. Le carte Bancomat possono essere utilizzate per pagamenti offline e per prelievi di denaro.

L’importo massimo spendibile, fermi restando i limiti giornalieri e mensili previsti dal prodotto, è quello presente sul conto corrente. Una volta che il conto sarà arrivato a “0”, a meno che la banca non abbia concesso un fido al cliente, non sarà possibile effettuare ulteriori transazioni.

Le carte Bancomat sono oramai tutte dotate di tecnologia Contactless per pagare gli acquisti fino a 25 euro senza codice PIN.

Duplicazione illegale di una carta di pagamento: che fare

Nel momento in cui dovesse verificarsi la duplicazione illegale della tua carta di pagamento, il primo passo che dovrai muovere è quello di bloccare la carta attraverso l’apposito numero verde messo a disposizione da ogni banca.

Una volta fatto ciò, dovrai sporgere denuncia alle autorità. La possibile clonazione delle carte di pagamento, anche se sempre più rara, è uno dei motivi per cui tenere monitorate le transazioni.

A seconda del prodotto, potrebbe essere prevista una protezione anti frode volta proprio a proteggere i clienti da queste spiacevoli situazioni. Il consiglio in questo caso è comunque quello di conservare con cura le proprie carte di pagamento, evitando di comunicare a chiunque i codici di sicurezza, e soprattutto di abilitare i servizi come il 3D SecureCode di cui abbiamo parlato in precedenza.

Bloccare un addebito carta di pagamento

Nel momento in cui dovessi visualizzare un addebito carta di pagamento non effettuato dalla tua persona o da quella a cui hai consegnato la carta, avrai la possibilità di bloccare tale addebito.

Ciò potrebbe essere il segnale che la tua carta di pagamento è stata bloccata. In situazioni di questo tipo hai un unico modo di procedere, ovvero quello di avvisare il tuo istituto e sporgere denuncia alle autorità competenti.

Blocco carta di pagamento

Il blocco carta di pagamento in caso di furto o smarrimento avviene con le stesse modalità descritte nel caso di clonazione della carta. Questo significa che il primo passo utile da muovere consiste nel chiamare il numero verde dedicato a questo scopo messo a disposizione dalla tua banca.

A seconda del prodotto in tuo possesso, il blocco potrebbe essere possibile anche da app per smartphone.

Una volta che avrai proceduto in tal senso, potrai procedere con la richiesta di sostituzione della carta. Solitamente entro qualche giorno lavorativo riceverai tale carta sostitutiva direttamente al tuo domicilio.

Questo tipo di operazione in alcuni casi non presenta un costo, mentre in alti potrebbe venire richiesto dalla tua banca o dalla società emittente un contributo di emissione.

Le migliori carte di pagamento del 2021: recensioni, confronto e guida

Carte di pagamento italiane Illimity Bank

Illimity Bank (vai al sito ufficiale) propone ai suoi clienti la carta di credito il cui plafond parte da 1.500 € al mese con possibilità di aumento in relazione alle caratteristiche reddituali e alla capacità di rimborso del titolare.

carte di credito italiane

In ogni caso il canone è pari a 20 € per chi ha il conto Smart ed è gratuita per chi ha il conto Plus. La restituzione dell’importo anticipato dall’emittente è a saldo, il giorno 15 del mese successivo rispetto a quello in cui si è sostenuta la spesa.

Puoi controllare la carta attraverso la app della banca da cui puoi visualizzare il pin, sospendere e riattivare la carta e gestire i canali di pagamento permessi e le aree geografiche da cui accettare gli addebiti. La carta si può collegare a tutti i wallet come Apple Pay e Google Pay.

La carta ti permette anche di prelevare contante con una commissione pari al 4% dell’importo, mentre per il cambio valutario viene applicata una commissione del 2%. Il circuito a cui si appoggia è Mastercard ed è provvista di sistema antifrode e di polizza multirischi, esattamente come sono previsti gli sms di alert per avvisarti dei movimenti, oltre alle notifiche push che ti appariranno dall’app.

Migliore carta di pagamento prepagata con IBAN: VIABUY

Viabuy (vai al sito ufficiale) offre una carta di credito prepagata che si appoggia al circuito Mastercard.

migliore carta di credito prepagata

Presentando questa carta è difficile che l’esercente si accorga che si tratta di una prepagata poiché ha la stampa del numero in rilievo, come tutte le carte di credito, e diversamente dalla maggior parte delle carte prepagate.

Visto che è una prepagata hai il limite di spesa pari alla quota di denaro che hai voluto ricaricare e i limiti di ricarica dipendono dal livello di identificazione che il titolare ha passato. Così, senza documenti d’identità, si può arrivare a caricare un massimo di 250 €, fino a farla diventare con massimale illimitato al livello più elevato.

Così ogni pagamento che farai sarà addebitato direttamente sulla carta. Inoltre, la tua Viabuy prepagata può essere alimentata sia da bonifici che da transazioni tramite carta di debito o di credito. Puoi visualizzare tutte le informazioni sulla tua carta attraverso il sito di Viabuy, accedendo tramite le tue credenziali. Da lì puoi vedere le transazioni e visualizzare il saldo residuo della carta e anche il pin da utilizzare assieme alla carta.

Viabuy non dispone di un Iban suo proprio: per ricaricare tramite bonifico o per farsi inviare un bonifico occorre che nella causale del bonifico indirizzato all’Iban della società sia inserito, nella causale, il codice di 9 numeri che viene associato allo stesso conto. Per questo diventa un po’ macchinoso ricevere un bonifico che arriva da parte di terzi.

Migliore carta di pagamento: American Express Platino

La carta di credito American Express Platino (vai al sito ufficiale) racchiude al suo interno fino a 6 carte: due Platino e quattro carte Oro.

migliori carte di credito

Anche se non viene assegnato un plafond predefinito, l’ammontare del canone e la richiesta del minimo reddituale di 45.000 € annui per poterla richiedere, fa presupporre che il plafond sia il più alto rispetto alle altre carte che emette la società.

Hai servizi di primo livello come il Priority Pass livello Prestige nelle Vip Lounge degli aeroporti e il Fast Track. Hai la protezione antifrode, sconti per il noleggio auto e partecipi alla raccolta punti Membership Rewards, con la quale traduci ogni euro speso in un punto della raccolta, con cui puoi avere premi o pagare parte del saldo della carta.

Il costo mensile è di 60 € per tutte e 6 le carte: hai anche un bonus di benvenuto (in offerta in questo mese) pari a 25.000 punti del Membership Rewards, a condizione di spendere 3.000 € nei primi sei mesi. In più, hai 150 € di voucher all’anno da spendere nella sezione viaggi di American Express.

Migliore carta di pagamento a saldo: American Express Oro

American Express Oro (vai al sito ufficiale) assomiglia alla platino con privilegi ridotti. Ridotta è anche la richiesta del minimo di reddito per poterla richiedere che è di 25.000 € all’anno.

miglior carta di credito 2020

Anche con questa carta partecipi alla raccolta punti Membership Rewards con la quale converti ogni euro speso in un punto da utilizzare per i premi del catalogo, per l’acquisto di voucher viaggio oppure per diminuire il saldo dovuto sulla carta.

Il canone dovuto è di 14 € al mese e il primo anno è regalato dall’emittente. Altro regalo è un voucher di 50 € da spendere nell’area viaggi di American Express. Il plafond disponibile non è prefissato, ma ogni singola spesa va approvata dall’emittente.

Per questo è meglio, in caso di spese anomale rispetto al solito utilizzo, chiedere preventivamente l’approvazione per non rimanere spiazzati al momento del pagamento. Si ha l’iscrizione gratuita al Programma Priority Pass per accedere alle Vip Lounge degli aeroporti, la protezione antifrode e la protezione acquisti, che ti garantisce per danni e furto sui beni acquistati dalla carta per 90 giorni, fino a 2.600 €.

Carta Verde American Express

La carta American Express Verde (vai al sito ufficiale) è la carta di base a saldo di American Express. Ogni spesa viene addebitata sul conto corrente il giorno 15 del mese successivo, rispetto alla spesa effettuata.

carta di credito migliore

Ogni euro speso ti fa accumulare un punto per il Programma Membership Rewards e con questi punti puoi ordinare i premi del catalogo, oppure puoi diminuire il saldo dovuto o ancora puoi ordinare un voucher per un viaggio.

La carta non ha un plafond predefinito ma ogni spesa può essere autorizzata o meno dall’emittente, a seconda della situazione reddituale e di pagamento del titolare della carta. Per poterla richiedere è sufficiente avere un reddito annuo di 11.000 €, mentre per mantenerla è richiesto un canone mensile di 6,50 €, che il primo anno non viene richiesto.

Hai la protezione antifrode su questa carta con carta sostitutiva, in caso di necessità, e la protezione d’acquisto che protegge i tuoi acquisti per 90 giorni da danni e furto, fino ad un massimale di 1.300 €. Hai l’assicurazione viaggi per inconvenienti e infortuni e Global Assist che ti fornisce assistenza medica e legale immediata all’estero.

Miglior carta di pagamento revolving: American Express Blu

La Carta American Express Blu (vai al sito ufficiale) è una delle due carte revolving che propone l’emittente. La puoi richiedere a partire da 11.000 € di reddito annuo e in base all’istruttoria ti sarà assegnato un plafond che potrà essere al massimo pari a 5.000 €.

le migliori carte di credito al mondo

Questo sarà un vero e proprio fido che potrai spendere e decidere se restituire in un’unica soluzione o a rate, a tua discrezione. Il canone della carta è pari a 35 € all’anno e il primo anno non lo dovrai pagare.

Inoltre, American Express ti riconosce un cashback dell’1% per le spese sostenute tramite la carta. Questo importo ti verrà accreditato alla scadenza annuale della carta, a condizione che tu non abbia disdetto la carta e che i tuoi pagamenti siano regolari.

La carta è fornita di protezione antifrode in caso di furto fisico o smarrimento o sottrazione dei tuoi dati con invio di carta sostitutiva e inoltre hai il programma rimborso acquisti, tramite il quale puoi ottenere da American Express la restituzione di somme di acquisti che vuoi restituire e che il negoziante non accetta di cambiare.

Tutta la tua situazione la potrai controllare tramite la app Amex che ti illustra pagamenti, movimenti, situazione delle rate ed accumulo del cashback.

American Express Explora

La carta American Express Explora (vai al sito ufficiale) è la seconda carta revolving che offre l’emittente.

migliore carta di credito revolving

La puoi richiedere a partire da 11.000 € di reddito annuo e ti sarà assegnato un plafond che può essere al massimo 5.000 € e che potrai utilizzare come un fido, cioè con le restituzioni totali o rateali a tua scelta ricostituirai totalmente o parzialmente la tua disponibilità residua.

La carta costa 35 € all’anno di canone e il primo anno ti viene regalato. Ogni euro di spesa effettuato con la carta ti permette di accumulare un punto Membership Rewards. Potrai poi trasformare i tuoi punti in voucher, premi o utilizzarli per pagare il saldo della carta.

Puoi scegliere tre categorie merceologiche nella quali American Exress individua dei negozi e, comprando in questi ultimi, non accumulerai solo un punto ma ben tre punti per ogni euro speso. Compresa con la carta hai la protezione antifrode per il caso di furto e di smarrimento, inclusiva di carta sostitutiva.

Hai inoltre l’assicurazione infortuni e viaggi e il programma rimborso acquisti, che interviene in caso si voglia restituire la merce acquistata al negoziante e questo sia impossibilitato a farlo.

American Express Italo

La carta American Express Italo (vai al sito ufficiale) è la carta di credito riservata agli iscritti al programma Italo Più.

migliore carta di credito a saldo

La carta non ha un plafond prefissato ma ogni spesa viene valutata autonomamente dall’emittente per l’approvazione: ogni spesa andrà rimborsata il giorno 15 del mese successivo rispetto a quello in cui è avvenuta, senza possibilità di rateizzazione.

Il canone annuo è pari a 65 € e American Express ti regala quello del primo anno. Altro omaggio sono quattro ingressi all’anno per accedere alle Lounge del Club Italo.

Per ogni euro speso con la carta accantonerai un punto nella raccolta Membership Rewards e attraverso questi, potrai ordinare i premi o richiedere voucher viaggio o pagare il saldo. Inoltre, raggiungendo 7.000 € di spesa ogni anno, potrai richiedere un biglietto premio per Italo.

Hai poi altre promozioni aggiuntive su Italo oltre alla protezione antifrode con carta sostitutiva e avrai tutto sotto controllo tramite la app Amex: movimenti, punti accumulati e notifiche push quando succede qualcosa sulla carta.

American Express Alitalia

Chi è iscritto al Programma Millemiglia di Alitalia può richiedere una delle carte carte American Express Alitalia (vai al sito ufficiale) in una delle versioni Verde, Oro e Platino a seconda delle sue preferenze e tenendo conto del reddito annuo minimo richiesto: rispettivamente pari a 11.000 €, 25.000 € e 45.000 €.

migliore carta di credito in italia

Le caratteristiche delle tre carte sono molto simili alle rispettive non brandizzate Alitalia, con l’importante differenza che gli euro spesi vengono tradotti in Miglia Alitalia anziché in punti Membership Rewards.

Il tasso di conversione è diverso a seconda della carta che si richiede: con la American Express Alitalia Verde ogni euro si traduce in un miglio, con la American Express Alitalia Oro ogni euro si traduce in 1,25 miglia e con la American Express Alitalia Platino ogni euro si traduce in 1,50 miglia.

Differenti sono anche i canoni richiesti: per la Platino sono addebitati 58,50 € al mese, per la Oro sono richiesti 16 € a mese mentre per la Verde si pagano 95 € all’anno.

Si ottengono poi con queste carte biglietti premio per accompagnatori, accesso ai club Alitalia e convenzioni per noleggi. Tutte hanno poi diritto alla protezione antifrode e alla protezione sugli acquisti per i 90 giorni successivi, con massimali crescenti con l’aumentare di livello delle carte.

American Express Payback

La carta American Express Payback (vai al sito ufficiale) è riservata agli iscritti al programma Payback che comprende molti partner convenzionati.

migliore carta di credito payback

In questo caso gli euro spesi servono ad accumulare punti sul programma Payback, con i quali potrai prendere i premi del catalogo, tra cui ci sono buoni per Carrefour e per la benzina. La carta non prevede canone, è sempre gratuita e puoi avere anche una carta supplementare.

Puoi anche raddoppiare i punti pagando con la carta American Express quando acquisti dagli altri partner di Payback. La carta è comprensiva della protezione antifrode, che comprende anche la carta sostitutiva e la protezione d’acquisto, con la quale sei garantito da danni e furto per i primi 90 giorni dall’acquisto fino ad un massimo di 1.300 €.

Per il controllo dei movimenti sulla carta e per il saldo dovuto il 15 del mese successivo alla spesa, puoi fare riferimento alla app Amex, mentre con QuiAmericanExpress vedi dove sono gli esercizi convenzionati in cui puoi utilizzare la carta. Tra questi troverai senza dubbio i partner della raccolta punti.

Miglior conto corrente con carta di credito: Widiba

Con il conto corrente Widiba Widiba puoi chiedere una delle carte che offre la banca tra Classic, Gold e Oronero. Tra le tre carte le differenze sono di plafond e di canone.

miglior conto corrente con carta di credito

Con la carta Classic hai 1.500 € da spendere, contro un canone di 5 € ogni tre mesi; con la Gold hai 5.000 € di plafond contro 12,50 € ogni tre mesi e con la Oronero hai 10.000 € a disposizione contro 12,50 € di canone trimestrale.

La valutazione per il rilascio di una o dell’altra carta spetta alla banca, che potrà stabilire se e quale carta si può sottoscrivere e dipende dal livello di reddito oltre che dalla analisi di solvibilità del cliente. Quello che può scegliere il cliente è il circuito cui vuole appoggiarsi, se Visa o Mastercard.

La carta prevede il rimborso a saldo il giorno 15 del mese successivo rispetto alla spesa sostenuta e, per il prelievo di contanti, viene applicata una commissione del 4%, mentre per il cambio con la valuta estera si applica una commissione del 2%.

Ci sono varie protezioni per l’utilizzo della carta come 3D Secure, che è da attivare e ti avverte con un sms per ogni spesa, e protezione antifrode che comprende anche la carta sostitutiva, in caso di necessità.

Carta di pagamento più conveniente: Diners Club

Diners Club offre di due tipologie di carta di credito: Nuova Carta Club e New Vintage, che corrispondono a bisogni similari con qualche piccola differenza sui servizi compresi.

carte di credito online diners club

Per entrambe il plafond non è prestabilito ma, una volta ottenuto il rilascio della carta di credito, ogni operazione viene autorizzata dall’emittente e questa dipenderà comunque dal tuo livello di reddito e dalle tue abitudini di spesa.

Con le carte Diners Club puoi avere a disposizione un concierge che ti assiste come un segretario, sia quando sei in viaggio che quando sei a casa, hai assicurazioni di assistenza di viaggio e accesso alle Vip Lounge di molte strutture aeroportuali.

Con la app MyDiners hai il controllo completo della tua carta di credito per visualizzare i movimenti e per chiedere la rateizzazione del tuo saldo a partire da 500 € di dovuto.

La Nuova Carta Club è gratuita il primo anno, mentre dal secondo ti addebiteranno 15 € al mese. La New Vintage prevede un addebito da subito pari a 20 € al mese.

Carte di pagamento Crédit Agricole

Crédit Agricole offre ai suoi correntisti due tipologie di carte di credito, la Nexi Classic e la Nexi Gold, emesse in collaborazione con questa società.

qual è la miglior carta di credito

I plafond e i canoni sono differenziati e l’autorizzazione all’emissione arriva da Nexi. Anche la consultazione dei movimenti, del plafond residuo e del totale dovuto si verifica direttamente dalla app Nexi Pay o dal sito Nexi. Si può richiedere una carta supplementare con cui condividere il limite di spesa con un familiare.

La carta comprende misure di sicurezza che fanno riferimento a Mastercard Secure Gold o Verified by Visa e ha il servizio alert che ti informa su ogni movimento che avviene sulla carta.

Con la carta Gold, oltre al plafond aumentato, hai anche coperture assicurative aggiuntive per infortuni, furti, responsabilità civile, tutela legale, assistenza e perdite pecuniarie. Con entrambe le carte puoi richiedere il servizio Easyshopping, con il quale Nexi ti permette di rateizzare le spese di importo superiore ai 250 € ed entro i 2.400 €.

La rateizzazione si può attivare direttamente dalla app o telefonando al call center dopo aver preso visione delle rate che andrai a pagare. La durata della rateizzazione che puoi richiedere dipende dall’importo della spesa che hai effettuato.

ricevi i nostri consigli personalizzati:
compila il modulo e scopri la carta di credito adatta a te!

Cliccando su "Invia" confermi di aver preso visione dell'informativa sulla privacy

La Finanza A Portata Di Click
La Finanza A Portata Di Click

Il blog ideale per chi vuole accrescere la propria cultura finanziaria ed investire al meglio i propri risparmi